Parajumpers

Parajumpers SegusinoParajumpers

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .
    Avatar

    Junior Member

    Group
    Member
    Posts
    6

    Status
    Offline
    Ciao ragazzi??

    Siete mai stati all'Outlet di Parajumpers Segusino?.
    Come vi siete trovati?.
    Sono di Milano e adoro i piumini Parajumpers. Fatemi sapere che ne pensate :)
     
    .
  2.  
    .
    Avatar

    Junior Member

    Group
    Administrator
    Posts
    8

    Status
    Offline
    Si!! Vacci per forza perchè è tra i migliori OUTLET PARAJUMPERS che esistano!.
    A Parajumpers Segusino trovi veramente di tutto. Piumini a basso prezzo, felpe, cappotti.

    Parajumpers Segusino è anche molto vicino a Milano.
    Sappimi dire se Pjs ti delude o no!
     
    .
  3.  
    .
    Avatar

    Junior Member

    Group
    Member
    Posts
    2

    Status
    Offline
    Ragazzi vi racconto la mia esperienza Parajumpers.
    Parajumpers è un giubbino che mi ha colpito fin da subito. Amore a prima vista.
    Sono un ragazzo che abita a Milano. Ho scoperto Parajumpers su Internet, su numerosi blog ma anche sul sito ufficiale di Parajumpers.
    Mi sono in seguito documentato sulla pagina ufficiale di Facebook Pjs e sul canale Youtube.
    Che dire.. lo dice pure Il Giornale.. sono giacche da abitanti dell'Alaska, calde e molto belle.
    Successivamente sono andato a comprare un paio di giacche per uomo e una per donna per mia madre.
    Pjs non mi ha deluso.
    Giacche calde e confortevoli. Le uso pure per sciare. Da quando le ho indossate migliaia di miei amici hanno inziato a comprare Prodotti Parajumpers.
    Chi su Internet, chi invece direttamente a Parajumpers Segusino ( essendo ovviamente un Brand di Segusino, non si può che andare a segusino a comprarli).
     
    .
  4.  
    .
    Avatar

    Junior Member

    Group
    Administrator
    Posts
    8

    Status
    Offline
    Parajumpers è un progetto che deriva dalla collaborazione tra Ape e Massimo Rossetti, che ha maturato molti anni di esperienza sia come designer di abbigliamento che come importatore di marchi americani per il mercato italiano.

    Un incontro con un membro del servizio 210th Rescue Squadron in un malfamato bar di Anchorage, in Alaska, ha fornito l'ispirazione a Massimo Rossetti per la creazione di un 'masterpiece'.
    Il risultato è una collezione di capispalla estremamente innovativa e caratterizzata da elementi altamente tecnologici, capi progettati soprattutto per essere funzionali.

    Gli uomini del 210th Rescue Squadron, con sede a Anchorage, in Alaska, sono altamente qualificati per effettuare soccorsi e recuperi estremi negli angoli più selvaggi, più remoti e ostili del globo. Che si tratti di navi alla deriva in mare, di alpinisti bloccati a 4.000 metri di altezza o sottomarini affondati a profondità inimmaginabili, questi uomini sono sempre pronti ad intervenire.

    Sono i PJs - abbreviazione di Parajumpers. Resistenti e coraggiosi, sono meglio addestrati di qualsiasi altro corpo militare, ma la cosa più importante è che usano le loro competenze e le tecniche per salvare vite umane.

    Realizzate in resistente nylon, queste giacche sono dotate di una fodera imbottita removibile e un cappuccio con bordo in pelliccia. Il collo si chiude con un gancio utilizzato in paracadutismo. Sulla parte frontale si trova un grande tasca cargo con zip contenente altre tre tasche destinate agli accessori progettati per il trasporto, come ad esempio iPod, dispositivi GPS, telefoni cellulari, ecc…


    Il loro motto è: che gli altri possano vivere".
     
    .
  5.  
    .
    Avatar

    Junior Member

    Group
    Member
    Posts
    1

    Status
    Offline
    L’ispirazione per questa collezione deriva da varie fonti: dall’affascinante mondo dell’aviazione militare, agli stili di tendenza metallici e tecnologici propri del Giappone, da una visione innovativa e futuristica della donna moderna, sino ad arrivare al mondo tecnico dello sport.
    Le collaborazioni stilistiche con altri designer continuano anche nella stagione Primavera Estate 2016: tre capsule innovative sia nei materiali, che nella silhouettes e colori, oltre che nelle tecniche di costruzione della giacca vera a propria.


    Dopo il successo della famiglia Kegen nella stagione Autunno Inverno 2014/2015, la collaborazione con il designer giapponese Yoshinoro Ono è ancor più forte e ricca di sorprese. KEGEN è un’antica espressione giapponese per descrivere come gli antichi Dei e Buddha appaiano nei giorni nostri, cambiando la loro sembianza fisica. Un concetto filosofico che spiega i fenomeni naturali legandoli alle forme divine. Questi fenomeni riappaiono costantemente cambiando la loro forma e la loro estetica, ma preservandone l’essenza. Questa è la reinterpretazione che l’artista giapponese ha conferito all’essenza di Parajumpers, combinando lo sportswear con elementi tecnologici, come il tessuto esterno idrorepellente con un effetto stropicciato, la fodera staccabile in mesh per un maggior isolamento e traspirabilità allo stesso tempo, le nastrature esterne nella parte frontale e gli inserti di poliuretano sulle tasche e sulla zip.
    Una delle novità più entusiasmanti della collezione Primavera Estate 2016 è la serie Airship, creata a quattro mani con il designer italiano Gionata Malagodi. La famiglia è composta di tre giacche da uomo reversibili e prende ispirazione dal mondo dell’aviazione militare. Esternamente il capo è liscio e minimalista, mentre la parte interna è il risultato di un progetto ingegneristico complesso e sofisticato: il contrasto tra le due sfumature di colore dei due diversi tessuti (raso e popeline), le evidenti cuciture in contrasto e le nastrature di cotone, per una migliore idrorepellenza, sono i punti di forza di questa collezione.
    La serie Super Light Weight Evolution è una nuova linea di giacche imbottite in piuma 90/10, sia da uomo che da donna, disegnati in collaborazione con Yoshinoro Ono. Questi capi bicolore sono una nuova versione della famosa serie Super Light Weight. Le nastrature sui fianchi e sulle spalle, gli inserti di poliuretano sulle tasche e sulla cerniera, le finiture delle maniche in lycra e il tessuto bicolore 20 den semi dull, conferiscono alla giacca un profilo più tecnico e sofisticato, sottolineando il DNA di Parajumpers anche su queste famiglie tradizionalmente più semplici.
     
    .
4 replies since 2/9/2015, 16:23   60 views
.
Fast reply
  • Name (new account):
  •          
     
    Clickable Smilies Show All  FFUpload Preview
    .
  • Help    
     
    .

Create your forum and your blog! · Top Forum · Help · Mobile · Contacts · Powered by ForumFree Top